Eventi










Sabato 21 maggio 2016 alle 18.30, l’Atelier Lithos, in via Venturino 18 a Como, inaugurerà

VALENTINO CARBONCINI
La scienza dell’immaginazione

La mostra, nella quale sono esposti 138 disegni a china e alcune sculture, proseguirà sino al 18 giugno e potrà essere visitata dal martedì al sabato dalle 17.30 alle 19.30, mercoledì su appuntamento.

In una visione d’insieme, i disegni di Valentino Carboncini possono apparire fantasiosi e bonari come certe illustrazioni di libri per l’infanzia. Focalizzati a uno a uno, invece, la sensazione complessiva può risultare una mescolanza di disorientamento, meraviglia e allarme. Da quale mondo proverranno mai queste forme che sembrano ibridare batteriologia e orografia, conchiglie e ossa, parvenze d’insetti e sagome di astronavi, giocattoli e organi interni del corpo umano? Probabilmente da un universo tanto divertente quanto conturbante, una sorta di realtà parallela che sembra uscita da un telefilm (o un film d’animazione) d’altri tempi, magari in bianco e nero come i disegni stessi. La loro disposizione a blocchi, a sequenze ordinatamente accostate, permette da un lato di coglierne le costanti (l’automoltiplicazione della medesima forma, la tendenza a schiudersi e lasciar fuoriuscire ironici e sconcertanti germogli), dall’altro di percepirli in chiave tassonomica, di intenderli come fogli di una stralunata enciclopedia scientifica. Di quale disciplina in particolare si occupi quest’ipotetica enciclopedia è davvero arduo da capire: forse di una fantomatica scienza aliena, che possiamo solo vagamente immaginare, oppure, e più probabilmente, di quella branca del sapere mai abbastanza approfondita che è la scienza dell’immaginazione. (Roberto Borghi)



Valentino Carboncini è nato a Como nel 1952. Vive a Como. È un artista autodidatta.










«… La carta perde la sua superficie planare e diventa profonda;
come un pensiero o una vibrazione, bianca su fondo bianco,
simile ad un’impronta nella neve, ad una nuvola sopra una nuvola »
Andrea Branzi

GREAT DESIGN Gallery con  LITHOS hanno il piacere di presentare la mostra PAPIERS, insieme di opere inedite di Andrea Branzi, celebre designer italiano al quale il Musée des Arts décoratifs et du Design di Bordeaux ha recentemente dedicato la prima grande retrospettiva in Francia intitolata Pleased to meet you, 50 ans de création (10 Ottobre 2014 - 25 Gennaio 2015).

Questa mostra consiste in una serie di 10 oggetti, pezzi unici, realizzati in carta, che fanno pensare a dei vasi/contenitori, ma la cui funzione è solo evocata.
Si tratta di oggetti « silenziosi », privati della loro funzionalità (« ma ci sono degli oggetti utili? », dice Branzi), lasciati liberi di esprimere qualcos’altro: Qualcosa di poetico? Pura contemplazione? Sostenuti da supporti, che ne sono l’ancoraggio, l’avverbio di esistenza, in una grammatica dell’immaginario.
Il contrasto tra la materia utilizzata (una preziosa carta francese) e il risultato formale dall’aspetto primitivo, neutralizzato dal colore bianco puro, crea un universo concettuale e irreale allo stesso tempo.

In dialogo con i vasi-contenitori, 8 incisioni calcografiche 25x35 cm (in 5 esemplari + 3 P.A.) raccolte in cartella e 2 incisioni più grandi 50x70 cm (esemplari unici). L’osservatore è invitato a decriptare queste opere che Andrea Branzi definisce « improvvisate », ad immergersi nel loro mistero, a leggere queste immagini contemporaneamente neo-moderne e neo-antiche, come fossili di cose déjà vues

Esposizione dal 24 ottobre 2015 al 5 dicembre 2015

Vernissage il 24 ottobre 2015 dalle 18h alle 21h
in presenza dell’artista.

In occasione del vernissage della mostra Marie Laure Jousset, conservatrice onoraria del dipartimento Design del Centre Pompidou incontra Andrea Branzi per una conversazione alla libreria VOLUME. Ingresso libero nel limite dei posti disponibili. Iscrizione: info@greatdesign.fr

Incontro alla Librairie VOLUME alle 16h
47 rue Notre Dame de Nazareth 75003 Paris














La Mostra  di Adriano Caverzasio è stata prorogata fino al 17 gennaio 2015

Sabato 10 gennaio 2015 alle ore 21
Presso lo spazio Lithos in via Venturino 18, Como

Si terrà una conversazione dal tema:
Architettura e città: I Sacri Monti di Giuseppe Terragni
a cura di Alfredo Taroni

Ingresso libero
È gentilmente gradita la conferma ai seguenti indirizzi:
Associazionelithos@gmail.com  cell. 349 4946652











Filastrocche di Andrea Branzi
Inaugurazione

Giovedì 30 gennaio alle ore 19.00 

presso la Galleria Antonia Jannone 

a Milano in Corso Garibaldi N° 125


30 gennaio - 1 marzo 2014



La Galleria è aperta dal martedì al sabato dalle 15.30 alle 19.30 e la mattina su appuntamento

www.antoniajannone.it - info@antoniajannone.it

www.edizionilithos.it - associazionelithos@gmail.com

La mostra si concentra su nuove esperienze di scrittura di testi teorici, collages, poesie componibili o allo specchio...
 “Dieci modesti consigli per una nuova Carta di Atene” è un’opera stampata su un rotolo di carta della lunghezza di sei metri, curata da Lithos Edizioni di Como, in sei esemplari unici ripresi a mano dall’autore che, con il contributo della giovane architetto Angela Rui, ci offre una importante riflessione sull’architettura e l’urbanistica nell’era della globalizzazione... 
“Nel regno dei viventi. Filastrocche” è un’opera costituita da dodici cartelle, a cura di Lithos Edizioni, complete di superficie specchiante che contengono delle poesie leggibili solo allo specchio, inserite in elementi grafici che l’artista ha ritoccato con colori a mano. 
Come dice Branzi, le “Filastrocche” nascono senza una precisa committenza e senza una finalità letteraria ma come riflessioni su tematiche e nuove drammaturgie, cercando di superare i limiti disciplinari del progetto che hanno ignorato fino a oggi i grandi temi antropologici come la vita, la morte, la narrazione, il sacro, l’eros.
Saranno esposte anche tre litografie a colori, stampate da Lithos, per la scenografia del Pinocchio, rielaborate a mano dall’autore con testi e immagini.  
Completano la mostra due pannelli dal titolo “Metamorph” e “Uccello”  con frammenti di poesie di Dylan Thomas; “Pinocchio danzante” una scultura mobile in legno e “Fortunello”,  una scultura rotante in metallo.






















venerdì 14 giugno alle ore 18.30, 
presso la Biblioteca Cantonale di Bellinzona, Lithos presenta: 


La buca delle lettere, Ragni” libro d’artista con poesie di Giorgio Orelli e serigrafia originale a colori 
di Nathalie Du Pasquier in 80 esemplari, numerati e firmati dagli autori, così distinti: sessanta in numeri arabi da 1/60 a 60/60, venti in numeri romani da I/XX a XX/XX, più quattro prove d’artista. 

Saranno presenti gli autori Giorgio Orelli e Nathalie Du Pasquier
Interverranno: Alfredo Taroni, Pietro De Marchi, Fabio Pusterla 









WUNDERNACHT KAMMER PER ETTORE SOTTSASS
Lucia Pescador
Sabato 6 ottobre 2012, ore 18.00
Presentazione a cura di Elena Di Raddo
Associazione Lithos, via Venturino 18, Como
orari: da martedì a sabato dalle 17.00 alle 19.30  o su appuntamento.
informazioni 349 4946652

Wundernachtkammer per Ettore Sottsass. Una Wundernacht Kammer dentro la quale riprendono vita segni e personaggi che hanno percorso il '900 lasciando tracce indelebili che ancora ci offrono spunti di riflessione, agganci con un glorioso passato e presagi per il futuro. Sabato 20 ottobre 2012, alle ore 18.00, presso lo studio Lithos in via Venturino 18 a Como, Conversazione molto intima, video proiezioni, letture tra passato e presente intorno alla Wunder Kammer e a Ettore Sottsass con Lucia Pescador, Alfredo Taroni e Daniela Cairoli.